To rome with love poster

To rome with love

Titolo originale:      Bop Decameron
Nazione:      U.S.A., Italia, Spagna
Anno:      2012
Genere:      Commedia
Durata:      131′
Regia:      Woody Allen
Cast:      Ellen Page, Penelope Cruz, Woody Allen, Jesse Eisenberg, Alec Baldwin, Roberto Benigni, Judy Davis, Maricel Álvarez, Greta Gerwig, Riccardo Scamarcio, Isabella Ferrari, Flavio Parenti, Vinicio Marchioni, Lina Sastri, Sergio Rubini, Alessandra Mastronardi, Massimo Ghini, Marina Rocco, Rocco Papaleo, Antonio Albanese, Alessandro Tiberi
Produzione:      Mediapro, Medusa Film, Perdido
Data di uscita:      20 Aprile 2012 (cinema)

 

Dopo il (a mio avviso) deludente Midnight in Paris, il nuovo film di Woody Allen è ancora una pellicola che non convince, ma perlomeno è divertente a tratti. Le quattro stelle del capitolo parigino si sono ridotte a due per il film ambientato a Roma, che tuttavia ritengo sotto certi aspetti migliore. Forse sono condizionato dalla sfilza di attori italiani che compaiono in parti più o meno importanti, da Roberto Benigni, Antonio Albansese, Ninni Bruschetta a Riccardo Scamarcio, Alessandro Tiberi e tanti altri, accompagnati da Penelope Cruz, Ellen Page e Jesse Eisenberg (conosciuto nel ruolo di Mark Zuckerberg in The social network di David fincher).

Da un lato alcune trovate nonsense sono molto divertenti e riescono ad esprimere coerentemente una critica allo star system odierno, dall’altro in più di un occasione si ha l’impressione di essere di fronte a qualcosa di già visto. In realtà sono essenzialmente due le cose che non mi hanno convinto: la cornice che inquadra le quattro storie apparte piuttosto rozza e si nota una grande differenza fra le parti recitate in italiano e quelle in inglese doppiate , fatta eccezione per il nuovo doppiatore di Woody che se la cava abbastanza bene.

Disastrosa l’edizione della pellicola che permette degli errori tecnici da dilettanti e assolutamente inammissibili persino in un cortometraggio indipendente, ma che in questo caso si trovano una produzione ad alto budget: in numerosissime scene il microfono entra in campo dalla parte superiore dell’inquadratura, distogliendo spesso l’attenzione del pubblico dalla storia (il pubblico in sala rumoreggiava ogni volta).

In conclusione To rome with love è un film che merita di essere visto, quantomeno per l’ambientazione romana e per alcune trovate comiche, ma come prevedibile siamo di nuovo di fronte ad una pellicola al di sotto delle aspettative. E dopo l’oscar alla miglior sceneggiatura per Midnight in Paris attendiamo quello per il miglior attore protagonista al microfono (non ditemi che è fatto apposta perchè non ci credo).

 

Trailer

5 Responses to To rome with love
  1. alessandro Rispondi

    Il problema dei microfoni non è dovuto a un errore durante le riprese ma dal mascherino utilizzato dalla sala in cui l’hai visto. Informatevi, però!

    • ilconterik Rispondi

      I microfoni in alcuni casi entrano parecchio, sicuro che ci dovesse essere un mascherino così ampio?

  2. Maryrose Rispondi

    Scusami, ma io ho pensato l’esatto contrario:
    non ditemi che è un errore perché non ci credo!
    Il microfono si vede in tutte le scene, ad un certo
    punto entra in campo pure l’asta, mi pare impossibile che
    la segretaria di edizione non se ne sia MAI
    accorta! E con lei neanche il fonico,
    l’operatore, e lo stesso regista!! L’errore può
    capitare a tutti, ma in questo caso ci troveremmo
    al cospetto di una troupe di non vedenti!!

    • ilconterik Rispondi

      Alessandro sostiene che l’errore sia avvenuto in sede di proiezione in realtà. Questo è altamente pluasibile visto che, come giustamente sottolinei, i microfoni ci sono spesso. A questo punto suppongo che nel cinema dove l’ho visto io sia stato proiettato scorrettamente, ma che in più qualche microfono in campo ci sia anche con un mascherino posizionato correttamente. Amici che l’hanno visto in altre sale mi hanno confermato che anche loro vedevano i microfoni.
      Più che non vedenti forse ci troviamo davanti ad una produzione dai tempi molto stretti con pochi take buoni?

      • ilconterik Rispondi

        chiedo scusa per il ritardo degli interventi, ma credo di avere un problema con WordPress: non mi arrivano più le notifiche e sono spuntati dei banner pubblicitari che non dovrebbero esserci!

Rispondi